Fraxinet_logo.jpg (6296 byte)

PITTURA

Home Page Contatta l'Artista Appuntamenti

Romano SCAGLIOTTI 

Nell' artista monferrino dopo una lunga parentesi figurativa nata negli anni 60 e 70 dove i soggetti erano paesaggi industriali dall' aspetto abbandonato e figure umane dagli sguardi distaccati, nasce una esigenza di una lettura più attenta a quel pentagramma visivo che racchiude in qualche modo la storia dell' uomo. Così dagli anni 80 Scagliotti omette con maggiore decisione i particolari, annullando quasi tutto ciò che era la presenza umana, salvandone solo il segno - scrittura lasciato sopra le pagine del nostro quotidiano. Frammenti di antiche scritture immortalate nell' esigenza di descrivere, atavismo e modernità, quasi a ricordare la cosmologia di Paul Klee, inventando una stenografia pittorica, dove la luna ed il sole diventano i simboli della vita e della morte.

I piani si chiudono come solchi profondi e sicuri segnati nella materia e ne sottolineano la sicurezza dei sentimenti e delle emozioni che circondano l' opera nei labirinti di percorsi mentali: Dai lati della tela prendono consistenza forme che possono transitare lungo l' intera superficie e fuoriuscire dal lato opposto, oppure possono ritrovare una loro conclusione all' interno dell' opera, qualsi ad inventarne una mappa segnata da traiettorie ed itinerari. Sempre Paul Klee diceva: "l' evoluzione dell' opera d'arte si deve consumare nel subconscio". Ed è sul palcoscenico del subconscio che si trasforma la performance creativa dell'artista dove le armonie iconografiche dei rosa e dei rossi diventano strutture-visioni di presenza dell'assenza.

Piergiorgio Panelli

 

 

 

 

Romano_3.jpg (42877 byte)
Romano_2.jpg (36515 byte)
Romano_1.jpg (28748 byte)